544 persone arrestate durante la repressione in tutta Europa di droghe contraffatte e doping

544 persone sono state arrestate in un giro di vite a livello europeo su contrabbandieri falsi e doping. Lo ha reso noto oggi l’organismo di polizia Europol, secondo il quale sono stati sequestrati contemporaneamente 63 milioni di euro (1,59 miliardi di corone) di sostanze e preparati.

Secondo il rapporto di Europol, gli articoli più frequentemente confiscati erano prodotti dopanti e farmaci anticoid-19 contraffatti. Secondo la polizia europea, il commercio di prodotti per il coronavirus sta diminuendo a causa dell’ampia disponibilità di vaccini.

Europol afferma inoltre che i farmaci contraffatti e altri prodotti rappresentano un rischio per la salute. Secondo lui, le droghe vengono prodotte in laboratori illegali senza rispettare le norme di sicurezza e igiene e spesso contengono sostanze pericolose.

L’operazione paneuropea si è svolta da aprile a ottobre ed è stata guidata da investigatori in Francia, Finlandia, Grecia e Italia. Vi partecipano autorità giudiziarie di 26 paesi, tra cui la Repubblica Ceca.

Gli investigatori si sono concentrati sul traffico di bande di sostanze drogate e farmaci contraffatti per curare il cancro, la disfunzione erettile o allergie e antidolorifici. I trafficanti di doping si sarebbero concentrati principalmente su atleti dilettanti e li avrebbero venduti di persona o attraverso i social network. (CTK)

Sako Masahiro

「極端なウェブプラクティショナー。Twitterオタク。旅行の支持者。音楽のスペシャリスト。テレビ中毒者。」

コメントを残す

メールアドレスが公開されることはありません。